IL POPOLO NAPOLETANO PERSEGUITATO DALL’ INEFFICIENZA POLITICA E SOCIALE E DALL’ EMERGENZA SANITARIA.

Dopo che La   COMMISSIONE EUROPEA, a cui il partito internettiano aveva  inviato  la denuncia e le possibili soluzioni  del problema immondizia in Campania, ha consegnato al partito la relazione  conclusiva, Francesco Miglino con il Gruppo San Francesco si sono recati  in Campania per constatare la reale situazione in cui versa e sopratutto per fotografare  la situazione di  Napoli.

La visione della Campania deturpata dai rifiuti, l’ abbandono da parte di una classe politica in fuga dalla proprie responsabilità, il livello di degrado   igienico-ambientale in cui sono costretti a vivere il popolo napoletano e gli abitanti di  Comuni campani e   l’ irrisione di costoro a cui vengono spedite  ingiunzioni di pagamento delle bollette per lo smaltimento rifiuti,  non possono trovare soddisfazione solo nelle parole di condanna.

All’ infamia del degrado senza colpevoli  si somma la beffa alle Istituzioni repubblicane in cui si annidano personaggi il cui merito è l’ essere al servizio dei segretari dei partiti. Perchè  proprio i segretari dei partiti impongono personaggi distintisi per obbedienza servile  nell’ occupazione a pagamento di ruoli amministrativi ed istituzionali.  Questi personaggi imposti, squalificati, che non hanno il senso dello Stato,  hanno invece  licenza di riversare le loro pigrizie e  miserie morali sui cittadini indifesi e concedersi   l’ esercizio del disprezzo vile e maramaldesco e lo sfregio alla salute dei Campani  ed all’ immagine dell’ Italia astenedosi dal prendere qualsiasi iniziativa efficace per impedire lo spettacolo degradante che ci espone alla pena del mondo. La loro devastante baldanza ed indifferenza è alimentata dalla consapevolezza dell’ impunità.

Francesco Miglino ha convocato il Gruppo San Francesco, ha mostrato il materiale fotografico e le interviste di cittadini disperati e minati nella salute che nessuno difende  ed ha dato incarico ai legali del Gruppo San Francesco  di redarre un esposto  affinchè il Popolo napoletano non  sia  PERSEGUITATO,  non solo per l’ immondizia, ma anche per:

– l’ intimidazione costante che subisce il Popolo napoletano dalla camorra che prospera in violazione delle leggi grazie alle connivenze di politici ,che in camnbio di voti,  hanno concesso e concedono appalti e favori clientelari;

– la corruzione dei pubblici amministratori che hanno degradato il sociale per aver  introdotto amici,  parenti e clienti  incapaci e dannosi nella sanità, in posti di responsabilità, in settori pubblici gestiti come proprietà privata;

– l’ indebitamento della regione i cui debiti dovranno essere pagati dai giovani campani ed in disservizi dalla popolazione ;

– la devastante violazione del territorio e delle falde acquifere con rifiuti tossici consapevolmente consegnati, per lucro,  dalle industrie prevalentemente del Nord alla delinquenza organizzata ;

– per  l’  irrisione  del bauscismo di personaggi del Nord, che inaugurano sezioni minime  di un termovalorizzatore e  propagandano la messa a regime di tutto l’ impianto  facendo credere, che  la soluzione definitiva del problema rifiuti, è stata raggiunta;

– per  la violenza di interessi precostituiti, che impediscono soluzioni ad emissioni zero come gli impianti  in uso a Telaviv o a Terranova,  e che tramite referenti politici,  intendono imporre impianti obsoleti, dannosi ed inefficaci come i termovalorizzatori, le cui polveri sottili addirittura superano le difese  della placenta a protezione dei feti e causano gravi malattie invalidanti, come da anni provano laboratori scientifici e  ricercatori accreditati non asserviti;

– la mancata utilizzazione, per pigrizia ed incapacità, dei fondi della Ue in disprezzo delle urgenti richieste di lavoro e delle esigenze di tutelare il patrimonio artistico ed architettonico del meridione preziosa ed irripetibile risorsa per attrarre  il turismo internazionale.

-ps: la relazione conclusiva, inviata dalla Commissione Europea al partito internettiano, è a disposizione di chiunque ne faccia richiesta a: partitointernettiano@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: