LETTERA AL PROF. MARIO MONTI PER SOLLECITARE LA QUALIFICAZIONE DELLE BANCHE IN ORDINARIE O SPECULATIVE. ANCHE LEONARDO DEL VECCHIO PRENDE LE DISTANZE DA CHI NELLE BANCHE PRATICA “PARTECIPAZIONI, FUSIONI, INVESTIMENTI A PIOGGIA INUTILI E PERDENTI, CON L’ UNICO FINE DI AGGUANTARE SOLDI VELOCI E FACILI.”

Egregio prof. Mario Monti,

dopo il Suo giuramento alla Costituzione Repubblicana in qualità di senatore speravamo che fra i Suoi impegni istituzionali urgenti chiedesse alle banche di scegliere fra il ruolo ordinario o quello speculativo, distinzione fondamentale in una società complessa con un ricco tessuto produttivo che ha bisogno di seri referenti finanziari per realizzare i propri progetti imprenditoriali. Invece non è stata una Sua priorità.

Anche l’ imprenditore Leonardo Del Vecchio, in una recente intervista, riprende come urgente ed indispensabile la separazione delle banche ordinarie da quelle speculative. Separazione a costo zero per lo stato.

I problemi per l’ Italia nascono da quando le banche ordinarie, invece di finanziarie le imprese e le famiglie, usano i soldi dei risparmiatori, senza consultarli, per avventurarsi in azioni speculative rischiose e perdenti affidate secondo, Leonardo Del Vecchio, a “personale e personalità poco affidabili”.

Il ruolo delle banche che vogliono essere ordinarie deve essere da subito dichiarato e conclamato nella prassi finanziando le imprese che progettano la crescita e la creazione di nuovi posti di lavoro.

Le dichiarazioni di Leonardo Del Vecchio contro le banche e le scelte speculative della finanza italiana sono la rara e preziosissima voce di un imprenditore amareggiato dalla deriva depressiva che tocca al popolo italiano proprio a causa delle banche disinteressate a finanziare l’ impresa ed invece coinvolte nei giochi della grande finanza.

Leonardo Del Vecchio deve essere ascoltato perchè è titolare di un esemplare percorso imprenditoriale che prova nei fatti di amare il proprio paese dando lavoro a 62.000 addetti in aziende che producono ricchezza sul suolo della Repubblica Italiana. La sua denuncia contro l’ agire della grande finanza e le banche lo qualifica come primo imprenditore in Italia che prende le distanze da chi pratica “partecipazioni, fusioni, investimenti a pioggia inutili e perdenti, con l’ unico fine di agguantare soldi veloci e facili”.

Visto il precipizio su cui siamo stati trascinati, l’ Italia per salvarsi e progettare il proprio futuro deve cambiare radicalmente la propria classe politica ed affidare ruoli istituzionali a coloro che abbiano dato prova nei fatti, con la storia della loro vita, di essere virtuosi, capaci e di amare la propria terra ed propri concittadini.

Leonardo Del Vecchio dall’ interno del sistema finanziario-imprenditoriale ha donato alla nostra riflessione una sintetica, colta ed esaustiva analisi, indicandoci i luoghi ed i responsabili delle nostre disgrazie.

Egregio prof. Monti, converrà che imporre da subito alle banche di qualificarsi è fondamentale per finanziare la ripresa produttiva e per scongiurare il triste destino di miseria e disperazione che si profila per il nostro paese a causa della perdita della nostra sovranità monetaria che, ceduta precipitosamente a banche S.p.a di diritto privato con un’ Europa politicamente inesistente, senza un regolare referendum consultivo, senza maggioranze parlamentari qualificate ed in violazione della Costituzione, avrebbe dovuto essere allora vincolata alla clausola del Trattato di opting out, come prudenzialmente scelto dal Regno Unito.

Siamo certi che considererà positivamente la nostra richiesta finalizzata a favorire la ripresa con l’ accesso al credito per le imprese e per le famiglie .

Voglia gradire i nostri saluti più distinti.

Francesco Miglino.

segretario partito internettiano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: