Archive for maggio 2015

KENNEDY CI AVEVA AVVERTITO

8 maggio 2015
E’ veramente indecente da parte dei giornalisti nostrani offendete l’ intelligenza degli italiani non spiegando loro che i disordini di Milano, dopo quelli di Parigi. sono spudorate operazione di intelligence organizzate dagli stessi gruppi finanziari privati che stanno devastando e saccheggiando l’ EUROPA e che, in previsione della rivolta dei popoli perseguitati, hanno bisogno di dare delle strette alle liberta’ individuali giustificandole maldestramente di fronte all’ opinione pubblica come necessarie per tenere sotto controllo azioni terroristiche e di violenza da loro meticolosamente organizzate.
***Eppure Kennedy aveva denunciato le OPERAZIONI DI INTELLIGENCE che le associazioni segrete organizzano per il mondo come turbative finalizzate a raggiungere l’ espansione dei loro progetti di dominio.
***Aizzare ed armare i popoli per spingerli a guerre fratricide, ridurre in miseria con subdoli giochi monetari intere nazioni, fermare il progresso togliendo dal mercato brevetti che potrebbero far superare l’ uso del petrolio, sono oggi riscontri oggettivi preannunciati nella denuncia di J. F. Kennedy contro le associazioni segrete.
***l’ Organizzazione delle Nazioni Unite deve urgentemente intervenire
***Traduzione del discorso di J,F.KENNEDY sulle Società Segrete
***(27 aprile 1961)
***«Signore e signori, la parola “segretezza” è ripugnante in una società libera e 
aperta e noi, come popolo, ci siamo opposti, intrinsecamente e storicamente, alle società segrete, ai giuramenti segreti e alle riunioni segrete.
Siamo di fronte, in tutto il mondo, ad una cospirazione monolitica e spietata, basata 
soprattutto su mezzi segreti per espandere la sua sfera soprattutto su mezzi segreti per espandere la 
sua sfera d’influenza, sull’infiltrazione anziché sull’invasione, sulla sovversione anziché sulle elezioni, sull’intimidazione anziché sulla libera scelta.
È un sistema che ha reclutato ampie risorse umane e materiali nella costruzione di una macchina affiatata, altamente efficiente, che combina operazioni militari, diplomatiche, di intelligence, operazioni economiche, scientifiche e politiche.
Le sue azioni non vengono diffuse, ma tenute segrete.
I suoi errori non vengono messi in evidenza, ma vengono nascosti.
I suoi dissidenti non sono elogiati, ma ridotti al silenzio.
Nessuna spesa viene contestata. Nessun segreto viene rivelato.
Ecco perché il legislatore ateniese Solone decretò che evitare
le controversie fosse un crimine per ogni cittadino.
Sto chiedendo il vostro aiuto nel difficilissimo compito di informare e allertare il
popolo americano. Convinto che con il vostro aiuto l’uomo diventerà ciò
che per cui è nato: un essere libero e indipendente».

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: